End of Waste

Magia e Arte ha scelto di usare il vetro come materiale dell’economia circolare.

Un processo virtuoso che aiuta la sostenibilità ambientale,

riduce le emissioni di gas serra e con nuovi impianti

può creare ricchezza e posti di lavoro.

Oggetti d’arte, di arredo o di design, fino alle applicazioni nelle tecnologie più moderne, beneficiano della straordinaria versatilità del vetro, a cui il ciclo virtuoso del riciclo regala la capacità di rinascere infinite volte nel pieno rispetto dell’ambiente.

In questa filiera ci posizioniamo noi di Magia e Arte.

Inviaci le tue bottiglie di vetro, e noi le lavoreremo per farti avere un oggetto di design, personalizzato come vuoi Tu, con taglio, incisioni fatte a mano e realizzate da noi.

Ogni bottiglia, ogni candela sono realizzati a mano, artigianalmente, tagliando, levigando e decorando il vetro, da cui nasceranno queste candele uniche nel duo genere.

Questo che facciamo è dettato dalla nostra passione, dal rispetto per l’ambiente e rispetto per la nostra Madre Terra e la Natura.

E vorremmo fare anche di più:

Una volta esaurita la fiamma delle candele che hai acquistato, se vorrai, potrai rimandarcele e noi le rifaremo uguali, in modo da alimentare sempre quella ruota del ricircolo creativo.

 

Il termine “End of Waste” si riferisce infatti proprio ad un processo di recupero eseguito su di un determinato rifiuto. Al termine del processo il rifiuto perde tale nome in quanto acquisisce quello di prodotto. Quindi con il termine End of Waste si deve intendere il processo che permette al rifiuto di tornare ad essere un prodotto e non il risultato finale.

Riflettiamo su ciò che sprechiamo e gettiamo via, sul riuso di materiali e oggetti per preservare il pianeta dal sovrasfruttamento.

Il problema è globale e bisogna cambiare mentalità, sia i governi sia i singoli cittadini. Obiettivo per tutti, dunque, è l’economia circolare cioè l’uso di oggetti e il riuso dei materiali riciclabili, a cui viene data una seconda vita perché sono considerati risorse e non rifiuti.

Ogni anno divoriamo miliardi di tonnellate di risorse naturali per produrre beni di consumo ma aria, acqua, minerali, suolo, foreste non sono esauribili.

Se sono sei le principali risorse naturali sul pianeta – acqua, aria, carbone, petrolio, gas naturale e minerali – i materiali riciclabili sono considerati come la settima risorsa.

 

Le risorse naturali del pianeta terra sono sei ovvero i minerali, l’acqua, l’aria, il gas naturale, il petrolio ed il carbone.

I materiali riciclabili vengono poi definiti come la settima risorsa e il nostro paese è abbastanza virtuoso in tale settore nell’indice complessivo in base al principio dell’economia circolare, ovvero, dell’”End of Waste” ovvero della cessazione della qualifica di rifiuto.

Un processo virtuoso che aiuta la sostenibilità ambientale, riduce le emissioni di gas serra e con nuovi impianti può creare ricchezza e posti di lavoro.

Siamo consapevoli che tutto questo è solo una “goccia nell’oceano” ma se non ci fosse anche questa “goccia”, il mare ne sentirebbe la mancanza.

 

Per dare un’immagine concreta, il riciclo ha generato nuova materia per 240.000 tonnellate di acciaio, pari al peso di 625 treni Frecciarossa Etr1000, 13.000 tonnellate di alluminio, equivalenti a un miliardo di lattine da 33cl, 848.000 tonnellate di legno, pari a 39 milioni di pallet, 400.000 tonnellate di plastica, equiparabili a 9 miliardi di flaconi Pet da 1 litro di detersivo, 1,4 milioni di tonnellate di vetro equivalenti a 4 miliardi di bottiglie di vino da 0,75 litri.

In linea con la filosofia di questo sito, Magia e Arte ha scelto di usare il vetro come materiale dell’economia circolare, nella filosofia del “End of Waste”. Il vetro è un materiale definito “pulito” perché non è prodotto con sostanze inquinanti, può essere facilmente riutilizzato e riciclato molte volte. E′ costituito da sabbia, soda e calcare, fusi insieme a temperature elevatissime. 

Attenzione quindi… anche noi ricicliamo nell’ottica dell’End of Waste:

– vetro bottiglia
– vasetti in vetro

Il vetro in un impianto di termovalorizzazione non brucia e pertanto non sprigiona energia. Il vetro gettato nell’ambiente ci rimane millenni. La forma di smaltimento più diffusa ed ecologica è perciò il riciclaggio, il quale consente un notevole risparmio di energia (per l’estrazione e il trasporto delle materie prime, per la fusione in altoforno…), nonché un risparmio sulle altre materie prime (non andando così a intaccare le risorse naturali).

Scrivici, aiutaci a creare un Mondo più pulito e ricevi il tuo desiderio di Eco-Arte.

CONTATTI

Compila questo modulo con la tua migliore email.

Ti contatteremo al più presto!

Consenso al trattamento dei dati (GDPR)